Simone Michelacci nasce a Prato nel 1972, figlio d’arte, il padre Bruno già lavorava nel settore dell’artigianato ligneo. 

Appena diciannovenne l’artigiano inizia la propria carriera lavorando come falegname e realizzando tutto quello che veniva richiesto dai clienti, ma è solo nel 1998 che Simone sceglie una strada diversa. 

A differenza di altri suoi colleghi, Michelacci voleva contraddistinguersi per una qualità superiore e delle tempistiche estremamente inferiori alla media, per questo la via che viene tracciata punta tutto sull’incontro fra sapere e tecnologia. 

E’ così che vengono acquistati i primi macchinari CNC con i quali Simone instaura un legame particolare e che lo fa entrare in un campo molto più ampio, quello del contract e del design di lusso. 

La Michelacci Fusti è ad oggi un punto fermo per ogni azienda d’arredamento di alto livello, le quali chiedono all’artigiano di realizzare numerosi elementi interni ed esterni a svariati tipi di forniture.

Tecnica e bravura sono da sempre le coordinate alla base della vita si Simone Michelacci e come le migliori macchine a controllo numerico anche lui non può far altro che continuare a seguirle.

“Quando premo il pulsante d’avviamento della macchina a 5 assi so che ciò che ho fatto è fatto bene, perché la macchina finisce il lavoro, ma solo l’uomo lo può iniziare”